Atletica Estrada - sito ufficiale

lunedì 19 settembre 2016

UNDER 15 ESTRADA PRIMATO REGIONALE


Cadetti e cadette sul podio ai societari regionali 

I Campionati regionali di Società rappresentano la sintesi della migliore atletica leggera giovanile, tant’è che all’appuntamento accedono le 18 migliori squadre maschili e femminili al termine delle fasi provinciali. La due giorni di gare alla “Faustina” di Lodi anche quest’anno ha incoronato l’Atletica Estrada come migliore team lombardo. Se essere presenti in una finale sia con i maschi che con le femmine è già un risultato di eccellenza, le nostre squadre hanno dato vita ad un esaltante campionato al meglio di 17 specialità dell’atletica leggera (tra corse, salti, ostacoli e lanci) che hanno premiato le cadette con il secondo posto e i cadetti al terzo posto. Nessun altro team ha fatto meglio.
Sebbene in un campionato di società la classifica è determinata dai piazzamenti in tutte le specialità, individualmente abbiamo assistito anche a delle prove di buon livello, come la vittoria della 4x100 femminile (Molinai, Gusmini, Motta, Iezzi, 53”01) e l’ottimo 13,30 nel triplo ad opera di Agostino Doneda (che si è preso anche il bronzo nel lungo). Da segnalare anche le medaglie di Alice Facchi (argento negli 80 hs e bronzo sugli 80), Francesca Liviani (seconda nella marcia) e il doppio bronzo di Federica Chiodo nel lungo e nel triplo.
A livello regionale, il weekend ha vissuto anche la pagina dei campionati individuali per allievi e allieve a Mariano Comense. Amos Galbiati si prende la maglia di campione regionale nella gara del 200 piani (22”50). Mentre nella prima giornata aveva agguantato l’argento sui 110 hs (14”25); ostacoli d’argento anche per Valeria Paccagnella (14”76).
Nel fine settimana scatta l’ora della finale oro dei societari assoluti in programma a Cinisello Balsamo.

lunedì 12 settembre 2016

REDA CHABOUN VITTORIOSO A CAORLE



Attesa per i cadetti/e nella finale regionale a squadre

Il 6° Trofeo Città di Caorle incorona la rappresentativa under 20 della Lombardia che precede, nell’ordine, i coetanei di Veneto, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Toscana.
A dare incremento al punteggio della squadra lombarda sono arrivati i punti pesanti dei nostri saltatori Chaboun (lungo) e Achonu (triplo). Di notevole spessore in particolare la prova di Reda Chaboun nel salto in lungo con la misura di 7,24 che l’ha balzato sul gradino più alto del podio. Una prova convincente, vicina al suo personale di 7,25, che segna il pieno recupero dell’atleta dopo lo stop che l’ha tenuto fermo ai box sino a giugno. Piano piano e senza forzare si riavvicinerà anche nel triplo che allo Stadio Chiggiato ha visto titolare in pedana il compagno Quincy Achonu (quarto con 13,81).
Per il resto, è stato un tranquillo weekend che ha visto a riposo la maggior parte dei nostri atleti e soprattutto gli under 15 che in questo fine settimana saranno schierati a Lodi per i campionati regionali di società, una finale che si giocherà al meglio dei migliori 18 team lombardi e che ci vedrà presenti sia con la squadra femminile che maschile.
Tra le gare disputate troviamo la vittoria di Gabriele Tosini nell’alto ragazzi ad Alzano Lombardo e del cadetto Davide Aiolfi a Cremona negli 80 piani.

lunedì 5 settembre 2016

UNA RIPRESA SPRINT CON 7 VITTORIE




Agostino Doneda balza a quasi 13 metri nel triplo


La ripresa dell’attività agonistica è segnata da 7 altisonanti squilli, tante sono state le vittorie, da parte dei giovani del nostro vivaio.
Per natura tecnica e spessore del risultato, l’applauso più forte è per Agostino Doneda che al Meeting Sportissimo di Albino ha stravinto la gara del triplo cadetti con l’ottima misura di 12,96, nuovo personale che pareggia quello segnato anche nelle gare indoor invernali. Il cadetto è atteso a metà ottobre ai campionati italiani di categoria e i tanti centimetri segnati ad Albino fanno ben sperare per un podio di prestigio. Nella stessa rassegna, hanno colto la vittoria altre due cadette che vedremo agli italiani con Doneda; si tratta di Alice Facchi e Federica Chiodo, vittoriose rispettivamente nei gli 80 piani la prima con 10”3 e ne lungo la seconda con 4,99. A chiudere la serie di vittorie di Albino, troviamo Andrea Barbati primo nel peso cadetti con 12,57 e Ankush Lorini che si è imposto tra i ragazzi nei 60 piani (8”0).
Il settebello di vittorie è completato nella riunione provinciale giovanile di Casazza. Il cadetto  Suman Leoni (anch’egli nella compagine degli under 15 che vedremo all’opera agli italiani) mette il sigillo sui 300 hs  (51”16), mentre nella pedana del triplo femminile si impone la cadetta Alice Zanoli con 9,55.
Con questo interessante antipasto delle gare autunnali che riservano in calendario ancora importanti obiettivi, la stagione è dunque ripartita al meglio.

sabato 27 agosto 2016

UNA CARTOLINA DA CLES



Dal nostro ritiro estivo pronti a ripartire, ciao!

domenica 24 luglio 2016

BUONE OLIMPIADI, BUONE VACANZE, BUON RITIRO


Chiusa l’avventura mondiale per Daniela Tassani

L’avventura mondiale della nostra Daniela si è aperta e chiusa nelle batterie dei 400; una prova sfortunata, scritta sicuramente dall’emozione e dalla voglia di fare bene ma dove purtroppo ha prevalso la prima condizione che non le ha permesso di esprimersi al meglio. Il suo 55”62 molto lontano dal 54”36 di solo un mese fa a Bressanone ha le ha pregiudicato anche il posto nella 4x400. Peccato.
Ma di queste esperienze internazionali si deve fare tesoro. Ormai Daniela è stabilmente nell’orbita azzurra e facciamo nostro il commento di Paolo Brambilla: “Un passo per volta, ci rifaremo di sicuro l’anno prossimo negli under 23”.
E il lavoro in prospettiva inizia da subito, per lei e per tutto il gruppo che dal 21 al 27 agosto sarà in ritiro di preparazione a Cles.
Nel frattempo buone Olimpiadi per l’atletica italiana.
Buone vacanze a tutta l’Estrada raccomandando a tutti di non fermarsi mai. Per essere atleta di livello occorre costruire e acquisire mentalità. Uscire regolarmente a correre per presentarsi in forma nella seconda parte della stagione. In atletica non contano le parole.