Atletica Estrada - sito ufficiale

lunedì 23 maggio 2016

BEN TORNATO REDA!


Buono il rientro dopo il lungo stop: 7,09 nel lungo

Il weekend ci ha riservato la seconda tornata di gare regionali valide per i campionati di società assoluti sulle piste di Lodi per le femmine e di Chiari per i maschi. Niente di nuovo rispetto alla prima fase che aveva già fatto incamerare punti preziosi ai fini della classifica generale che comporrà le squadre per la contesa dello scudetto a settembre. Per i colori della Bracco segnaliamo l’argento di Marta Maffioletti nei 100 in 12” netti e la bella prova delle allieve Luisa Omacini che ha strappato il minimo per gli italiani allievi nei 200 piani e il personal best di Francesca Riva nel triplo (10,92).
In campo maschile si è finalmente rivisto Reda Chaboun alla sua prima gara dell’anno dopo lo sfortunato ed ingenuo incidente di dicembre che l’ha tenuto lontano dalla pista. A Chiari ha battezzato la pedana del lungo: un test  superato brillantemente con la misura di 7,09 (secondo assoluto e primo degli junior) e speriamo che il prosieguo della stagione possa essere proficuo per il nostro promettente saltatore in risposta ai tantissimi sacrifici e al duro lavoro fatti in questi mesi nei quali ha dimostrato una volontà di ferro. In bella mostra anche la 4x100 con Danny Legramandi, Emmanuel Ihemeje, Alfredo Romano e Christian Bapou, terza assoluta e prima delle compagini juniores (42”39).
Piccoli giovani crescono: nelle gare giovanili confortano i risultano di miglioramento complessivo dei risultati che fanno ben sperare in funzione delle qualificazioni alle finali regionali di società per cadetti e ragazzi, soprattutto quest’ultima che sarà in programma il prossimo 5 giugno a Brusaporto per la quale si sta concretizzando l’accesso sia della squadra femminile che di quella maschile. Delle gare giovanili di questo weekend passato annotiamo in particolare il bellissimo spunto di Suman Leoni nei 300 hs (pb di 42”09) al Trofeo Rosso Sporting di Alzano L.do e lo strapotere Estrada al 17^ meeting di Castelleone con ben 11 vittorie. Per la categoria cadetti: Benedetta Gaffuri  nel peso (9,37), Mirko Cavenago nei m.80 (10”18) e Agostino Doneda nel lungo (5,55). Abbondanza per ragazze e ragazzi: a pari merito si dividono la vittoria nei 60 Chiara De Capitani ed Emma Corrado (8”58), quest’ultima vittoriosa anche nel lungo (4,42) ; doppietta femminile e maschile ne vortex con Irina Bertani (39,49) e Ankush Lorini (52,90). Ed infine gli esordienti con le sorelle Serina a primeggiare, e Rachele nel lungo (3,95) e Greta nei 600 (2’06”20), gara che tra i maschi è stata vinta dal compagno Pietro Bianchessi (2’01”94).
Esordienti grandi protagonisti anche nelle gare di prove multiple di Urgnano, tornati con in tasca 6 vittorie. Salome Olama si dimostra la migliore piccola velocista vincendo i 50 piani in 7”6 che per la combinata con il vortex si aggiudica anche il biathlon del gruppo A. Combinata vincente nel biathlon gruppo C anche per Moreea Chiappa, la sua vittoria nel peso (10,51) e il piazzamento nel lungo. Sveva Alloni è la migliore nel salto in alto (1,23) e chiude in bellezza il quartetto Moreea Chiappa, Elisa Motta, Martina Rinaldi e Salome Olama che domina la staffetta 4x200 (2’14”).

mercoledì 18 maggio 2016

LE ALLIEVE PRENOTANO LA FINALE


Predominio Bracco Estrada ai societari regionali

Prosegue intensa la stagione di atletica leggera con l’Atletica Estrada sempre in primo piano. Dopo la prima fase regionale dei campionati assoluti di società, la Bracco Atletica centra da subito l’obbiettivo della qualificazione alla fase tricolore anche con la squadra delle allieve che a Bergamo ha messo in pista le sue punte di diamante in Valeria Paccagnella, Francesca Aquilino e Elisa Rossoni. Di Valeria Paccagnella abbiamo già elogiato le qualità la scorsa settimana in occasione della performance sui 400 hs (1’01”86) ed anche a Bergamo ha dimostrato continuità e valore centrando una doppietta personale sia nei 100 hs (ottimo 14”52) che nei 400 hs (63”53). Doppio oro anche per Francesca Aquilino sulle distanze dei 200 (personal best di 25”25) e 400 metri (57”43). Sorprende anche Elisa Rossoni, allieva al primo anno e in continuo miglioramento di tempi: doppio personale sia sugli 800 (seconda al traguardo in 2’20”44) e sui 1500 (5’00”96) che valgono anche come minimi per gli italiani individuali. Queste tre pantere, unite alla milanese Beatrice Veneruso, hanno colto il successo anche nella 4x400 con un ottimo 3’59”84. Podi per Amina Vailati nel triplo (terza con 10,90 e impegnata anche nel lungo) e Gloria Oluyede (bronzo nel peso e piazzata nel disco). A rimpolpare il punteggio di squadra sono servite anche le prestazioni di Luisa Omacini (200 e giavellotto), Diop Diarra (200 e lungo), le altre mezzofondiste Simona Conti (800 e siepi), Marta Pisoni (800 e 1500), Martina Calfi (800) e Beatrice Grassa nel martello.
La 100 Torri Pavia si colloca al terzo posto nella classifica regionale: di rilievo l’argento di Gabriele Spotti nei 110 hs  con 15”42 (impegnato anche nei 400 hs) e il bronzo di Victorio Afuye nei 200 (23”21 e schierato anche nei 100). Piazzamenti per Alemayeu Bonalumi sui 3000, Gabriele Vergani nei 400 hs e dei marciatori Matteo Scabeni e Federico Vimercati nella 5 km.

Nel corso della settimana vi sono stati i responsi delle finali regionali dei giochi studenteschi, con tre campionesse regionali di stampo Estrada e che accedono alle finali nazionali di Roma. A Pavia, per le allieve, Valeria Paccagnella si è distinta anche sulla distanza dei 400 piani con 57.61, mentre al Giuriati di Milano, per la categoria cadette, le vittorie sono andate a Alice Facchi negli 80 hs (13”11) e a Federica Chiodo nel lungo (5,06).

lunedì 9 maggio 2016

VALERIA PACCAGNELLA SUPER NEI 400 HS


1'01"86 è nuovo record bergamasco U18 e U20

Valeria Paccagnella è l’atleta della settimana, allieva al primo anno con alle spalle 2 titoli italiani consecutivi da cadetta nei 300 hs. A Pavia, prima prova regionale dei campionati italiani assoluti di società, ha messo a segno un magnifico 1’01”86 sui 400 hs, tempo di notevole spessore tecnico che migliora il suo precedente 1’03”08 di inizio stagione (giusto un mese fa), che rinverdisce l’albo d’oro Estrada, mandando in archivio, dopo ben 18 anni, quel 1’02”71 segnato da Alessandra Monti a Bressanone. E crediamo che Valeria, come Alessandra allora, abbia imboccato la strada giusta per prendersi grandi soddisfazioni sempre che mantenga continuità e tenacia. Per la cronaca, in un colpo solo, questo 1’01”86 diventa nuovo record bergamasco sia under 18 che under 20 e rappresenta la quarta prestazione bergamasca assoluta all-time. Le porte per l’Europeo di Tbilisi sono aperte (il minimo è di 63”) ma l’allieva trevigliese ha potenziale per abbassare ulteriormente questo nuovo primato.
A Pavia, insieme a Valeria, sono state protagoniste dei societari le compagne della Bracco Atletica, chiamate a difendere lo scudetto conquistato lo scorso anno e il risultato di squadra è stato favorevole avendo guadagnato il primo posto in classifica. Tra le migliori Marta Maffioletti quarta nei 400 incalzata da Daniela Tassani (prima delle jr), oltre ai piazzamenti di Sofia Borgosano, Sofia Tonoli (100-200), Anna Ciccarelli (400), Francesca Facchinetti (100 hs e 400 hs), Asia Vailati (asta) e le mezzofondiste (Alice Colonetti con p.b. e minimo nei 300 siepi, Elisa Rossoni, Simona Conti, Alice Manzotti e Marta Pisoni).
I societari assoluti maschili si sono svolti a Busto Arsizio con i portacolori Estrada impegnati nella 100 Torri Pavia che al termine della due giorni di gare si è piazzata al secondo posto dietro la milanese Riccardi. In evidenza Christian Bapou nei 400 (primo degli jr con 48”55 che scalza dalla graduatoria all-time Dorino Sirtoli che aveva fatto 48”67 a Torino nel 1998) e Emmanuel Ihemeje sui 400 hs (secondo jr) e gli altri velocisti (Mattia Riganti, Danny Legramandi, Carlo Facheris, El Hadji Ndiaye, Andrea Verga, Alfredo Romano), mezzofondisti (Alemayeu Bonalumi con p.b. nei 1500 e Marco Serina) e Quincy Achonu (lungo e triplo).

lunedì 2 maggio 2016

SETTE FRECCE ESTRADA A SAVONA


La cadetta Tisiye Zuniga agguanta il minimo negli 80

Sulla pista di Savona, ottimo debutto stagionale dei nostri velocisti che si impongono in tutte le categorie. Mentre per alcuni “big” il meeting ligure ha fatto da banco di prova per testare il motore, atteso più avanti ad appuntamenti di più alto livello, a destare stupore è stata la giovanissima cadetta Tisiye Zuniga che sugli 80 piani non ha perso occasione di staccare subito il biglietto d’ingresso per i campionati italiani di ottobre stampando un ottimo 10”28. Bravo anche il cadetto Federico Manini (primo con 9”58). Nei 100 piani registriamo la vittoria di Marta Maffioletti (12”01) e i primi posti di categoria conseguiti dallo jr Christian Bapou (11”), e dagli allievi Amos Galbiati (11”25) e Valeria Paccagnella (12”70)  e nei 400 la vittoria tra le allieve di Francesca Aquilino (p.b. di 56”98).
Segnaliamo anche la bella prova di Emmanuel Ihemeje nei 400 hs col tempo di 54”41 al Meeting Internazionale Della Valle a Pavia.

Tre bronzi ai campionati regionali giovanili di staffette

Alice Facchi, Angelica Motta, Federica Chiodo, Tisiye Zuniga


Samuele Falco, Federico Manini, Davide Zucchinelli, Suman Leoni

Yasmine Amboni, Emma Corrado, Chiara De Capitani, Valentina Morello

Tre bronzi ai campionati regionali giovanili di staffette con le 4x100 delle ragazze Yasmine Amboni, Chiara De Capitani, Valentina Morello, Emma Corrado (55”10), delle cadette Angelica Motta, Alice Facchi, Federica Chiodo, Tisiye Zuniga (50”22) e dei cadetti Samuele Falco, Davide Zucchinelli, Suman Leoni, Federico Manini (46”23).
Il calendario del fine settimana propone, tra gli appuntamenti di spicco, la prima fase regionale dei campionati societari assoluti e il meeting di Chiari. La stagione outdoor entra sempre più nel vivo.

martedì 26 aprile 2016

NOVE VITTORIE NEL VENTO


A Chiari Valeria Paccagnella bis nei 100 hs e 200 piani

Si entra sempre più nel vivo della stagione, con l’imminente mese che sarà decisivo soprattutto sul piano dei giochi societari. Per ogni categoria, il calendario di maggio prevede l’assalto alle graduatorie per guadagnarsi le finali che contano ed il primo appuntamento è per i titoli regionali di staffette giovanili in programma a Bergamo.
Questo fine settimana è stato costellato da ottimi risultati con ben nove vittorie conseguite su tutti i campi. Purtroppo a far gara con gli atleti ci si è messo anche il vento che beffardo è stato protagonista nella riunione regionale assoluta svoltasi a Chiari cha ha vanificato le ottime prestazioni dei nostri atleti. L’allieva Valeria Paccagnella ha messo il sigillo sui 100 hs con un 14”31 che non sarà omologato, appunto a causa del vento a favore. Con vento regolare ha poi primeggiato sui 200 piani in 25”54. Stessa penalizzazione per Christian Bapou, primo degli jr nei 200 (21”67) e Amos Galbiati nei 110 hs (argento col tempo di 14”70).
Nella gara provinciale giovanile di Brembate sopra si sono messi in luce i cadetti con quattro sonanti vittorie: Tisiye Zuniga negli 80 piani (10”56), Federica Chiodo nel triplo (11,30), Francesca Viganò nel vortex (37,47) e Suman Leoni nei 300 hs  (43”46). Citazione per gli argenti di Zoe Guerreschi (300 hs) e Federico Manini (80).
Infine a Bergamo con gli esordienti che hanno sfidato brutto tempo e freddo ma che non hanno tolto determinazione a Salomee Olama e Moreea Chiappa, vincitrici rispettivamente dei 50 hs e peso.